| sommario | « indietro | avanti » |
LA RICERCA
ITALIANA
SULLA
  didattica delle lingue è sostanzialmente ignorata all’estero. La prima ragione è ovvia: la lingua franca della glottodidattica è l’inglese, e quindi le ricerche in italiano, ma anche in francese, russo,
  • “Parlare in pubblico. Un’interazione complessa”, in F. BRUNI e T. RASO (cur.), Manuale dell’italiano professionale. Teoria e Didattica, Bologna, Zanichelli, 2002, pp. 26-36.

BORELLO E.
• Storia della glottodidattica, Cd-rom, Chieri (Torino), TTS divisione multimedia.

CILIBERTI A.
• (con L. Anderson), “Metacommunication in classroom interaction”, in Proocedings of the Workshop on 'Dialogues in and around multicultural schools, Utrecht, s.i.e.

COONAN M.C.
• La lingua straniera veicolare, Torino, UTET Libreria.
• “Italy” in GRENFELL, M. (ed.), Modern Languages Across the Curriculum, London & New York, Routledge/Falmer.

FERRERI S.
• Educazione linguistica: L1, in C. LAVINIO (a c. di), La linguistica italiana alle soglie del 2000 (1987-1997 e oltre), Roma, SLI-Bulzoni, pp. 213-252
• Non uno di meno. Strategie didattiche per leggere e comprendere, (a c. di S. FERRERI), Firenze, La Nuova Italia; include: Breve storia di un curricolo di lettura, pp. 1-90; Una ricerca bibliografica. Scopi, utilità, criteri di organizzazione, pp.267-286; Un percorso di ricerca, in I materiali. Per lo studio, CD allegato, (in collaborazione con M.N. Errico, A. Lorenzi, M.A. Marchese).
• « La didactique de l'italien langue maternelle », DFLM (Didactique du Français Langue Maternelle), 31, pp. 18-22.
• “Scegliere i sinonimi parlando e scrivendo”, in T. DE MAURO, Dizionario dei sinonimi e contrari, Torino, Paravia, pp. 1092-1105.

GIULIANO P.
• La négation linguistique dans l'acquisition d'une langue étrangère. Un débat conclu?, Berna, Peter Lang.
• "Negation and Relational Predicates in French and English L2s: a New Contribution to the Acquisition of Negation in L2". In C DIMROTH E M. STARREN (a cura di) Information Structure, Linguistic Structure and Second Language Acquisition", L’Aja, Benjamins.
• (Con D. Véronique) "The acquisition of negation in French L2. An analysis of Moroccan Arabic and Spanish "learner varieties'", In H. HENDRIKS (a cura di) The Structure of Learner Variety, L’Aja, Mouton.
• (Con C. Perdue e S. Benazzo) "When finiteness gets marked: the relation between morpho-syntactic development and use of scopal items in adult language acquisition", in Linguistics, ottobre.


Filippo de Pisis,
Natura morta con scultura,

Roma, Galleria Nazionale d’Arte Moderna, 1927
  tedesco, spagnolo finiscono per rimanere confinate nelle varie “province” dell’impero, pur non essendo affatto provinciali. La seconda ragione sta nella mancanza di informazione: è difficile per chi vive all’estero, anche se conosce l’italiano, sapere con ragionevole rapidità cosa si pubblica in Italia. Per questa ragione, convinti che la glottodidattica italiana abbia una forte originalità e una indiscutibile serietà scientifica (spesso più affidabile di tante pubblicazioni in inglese che comunque troviamo citate ovunque) da quest’anno proporremo sistematicamente una sintesi delle opere pubblicate in Italia nell’anno precedente da parte dei docenti ufficiali di glottodidattica delle università italiane. Non solo in queste sedi si svolge ricerca glottodidattica, ma al momento abbiamo deciso di limitarci ai docenti ufficiali, riportando quindi le opere del 2002 di coloro che hanno voluto aderire all’iniziativa. Una visione più completa si può avere nella BIG – Biblioteca Italiana di Glottodidattica, una banca dati di tutte le pubblicazioni glottodidattiche dal 1990 a oggi che stiamo impostando in www.itals.it.
Nelle pagine che seguono, non sono indicate le opere didattiche; le opere collettive compaiono sotto il nome del primo autore in ordine alfabetico; per le raccolte di saggi si è cercato di indicare, oltre all’opera collettiva, anche i singoli contributi collocandoli nella lista dei relativi autori.

AMBROSO S.
• (a c. di) Quaderno IT n.4, prove per la certificazione dell’italiano come L2 del 2000 e del 2001, Bonacci, Roma.

BALBONI P. E.
• Le sfide di Babele. Insegnare le lingue nelle società complesse, Torino, UTET Libreria, pp.290.
• “La nuova frontiera: integrare due lingue straniere, integrare lingue e altre discipline”, in P. MAZZOTTA (a c.di), Europa, lingue e istruzione primaria. Plurilinguismo per il bambino italiano-europeo, Torino, UTET Libreria, 2002, pp. 57-78 (bibliografia a pp. 177-78).


| sommario | top | « indietro | avanti » |
Sommario