| sommario | « indietro | avanti » |
NEL 1999
E NEL 2000
L'ALLORA MPI
  italiano lanciò un progetto sperimentale di formazione dei docenti che hanno ragazzi immigrati in classe. Il progetto coinvolse
 


- i docenti frequentanti sarebbero stati scelti dal MPI e comunicati all’università; alla fine del corso ricevevano una attestazione di frequenza. Tentiamo qui una sintesi di quanto emerso da questi due anni di lavoro, secondo le discussioni e le documentazioni presentate al seminario del 2002.
    14 università il primo anno e 10 il secondo (cfr. il riquadro). Nel gennaio 2002 il MIUR ha convocato i rappresentanti delle 20 università a trarre un bilancio di quell’esperienza, che era nata secondo una linea di estrema autonomia: ogni università aveva avuto la possibilità di studiare un proprio percorso; una delle Università, Ca’ Foscari di Venezia, sperimentò anche la via telematica, in un progetto che ancor oggi esiste ed è disponibile gratuitamente per tutti (www.itals.it: entrare in “progetto ALIAS”). La totale autonomia progettuale (sul piano scientifico e su quello organizzativo) delle singole università si collocava all’interno di due limiti chiari: - i corsi dovevano prevedere circa 80 ore, suddivise tra attività frontali e ricerca sul campo;



Amedeo Modigliani,
Nudo Rosso,
1917
 



| sommario | top | « indietro | avanti » |
Sommario